martedì 2 marzo 2010

02-03-2010 - SCHERZIAMO IN MODO SERIO CON LE SCIE COMICHE

SANREMO, martedì 2 marzo 2010

C'è in rete qualche "ricercatore indipendente" che sappia dirmi che cosa sta spargendo (pardon: irrorando) questo cisternone nel cielo azzurro di Sanremo?

Osservatelo attentamente. La foto, ovviamente, non è strakerata: è stata solo ritagliata per evidenziare l'irrorazione...



Questa è la foto originale intera

La spiegazione in fondo al post...

********************

Questo è un altro tanker che, naturalmente, è bianco, senza insegne, e vola rasoterra...

Quest'altro, come si può beatamente constatare, è più basso di Monte Bignone!

Poverino! ha gli occhi cerchiati di rosso: colpa delle scie comiche!

"Il sole e il cielo azzurro, a Sanremo, non si vedono da anni!"
(zret, ovvero "homunculus nauseabundus")
Infatti questo è un miraggio. Anche se lo ha visto pure la macchina fotografica...
La foto è, come tutte, di oggi; questa è delle ore 13.00.


******************************
Ed ecco la soluzione del quiz iniziale:

WASP

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Il tankerone è passato in mezzo a quel pericolosissimo nuvolone per distruggerlo!

Leoniero ha detto...

@ anonimo
ma, in natura, nulla si crea e nulla si distrugge: tutto si modifica...

Riccardo (D.O.C.) ha detto...

Wasp, con quiz di questo genere rischi di provocare gravi danni al cervello degli sciachimisti, già così abituato a non ragionare mai.
Come dici? Quale cervello? Già, forse non hai tutti i torti.

markogts ha detto...

Molto interessante notare come quel pezzo di scia persistente dell'aereo passato prima c'è proprio in corrispondenza del cirro, ovvero di una zona del cielo dove l'umidità è maggiore.

Orsovolante ha detto...

Mi domando se sia davvero un residuo di scia o se non possa essere un cumulo di rotore dovuto al vento.
Nel caso sopravvento ci dovrebbe essere una cresta perpendicolare alla direzione del vento e parallela alla nube.

ma è del tutto plausibile che sia un residuo di scia che in una zona di aria più umida ha avuto una maggior persistenza.

Hanmar ha detto...

Pero' il pilota del secondo tankerone ha una mira mica male! :D

Saluti
Michele

Leoniero ha detto...

@ Orsovolante
Ho altre foto di quella scia.
Si vede chiaramente che quella sfrangiata è un residuo di scia precedente che però si trova molto più lontano dalla nuova scia.
Nella foto sembra che l'aereo attraversi la scia, ma non è così: ci passa solo davanti, rispetto al punto di ripresa.

Orsovolante ha detto...

Leoniero. Si si avevo intuito che siano molto più lontane.

La tua è una dimostrazione di come serva una completa osservazione di ogni fenomeno e di come una singola immagine bidimensionale non possa far capire la natura di certi fenomeni.
Avevo pensato a dei cumuli di rotore perché ieri dalle mie parti se ne notavano molti.
A parte che sarebbero stati ad una quota ben minore a pensarci
Direi che cosi il tuo esercizio è ancor più riuscito :-)

Nico ha detto...

Wasp, per favore, non strakerizzare il web.

Myrtus ha detto...

Bravo :D

Me hai lasciato con la bocca aperta.

Salut, Myrtus