giovedì 24 settembre 2009

24-09-2009 - SANREMO: BOATI E BEOTI triterrazzati vista mare

SANREMO, giovedì 24 settembre 2009

In risposta ad anonimoligure che me lo ha chiesto specificamente, ma certo di fare cosa utile anche per coloro che avessero avuto notizia dell’accaduto ed altrettanto inutile per gli illuminati che si abbeverano alle fonti di Strakkino e del suo compare fratello che ha scritto il pezzo pubblicato su Tanker Enemy, proverò a riportare una breve cronaca degli avvenimenti, senza evidentemente fornire una plausibile spiegazione che al momento non è ragionevole dare, né mi compete, dato che la versione fornita alla stampa, commentata dai lettori di Sanremonews in maniera pertinente e senza voli pindarici, basandosi sulle conseguenze pratiche del boato che ha effettivamente causato molto sconcerto e parecchio allarme a Sanremo e nelle zone dove è stato percepito, è stata in seguito smentita.

A mezzogiorno circa si è verificato un potente boato subito seguito da un altro più debole. Chi era in casa ha detto di avere percepito come una scossa sismica, chi si trovava all’aperto è stato impressionato soltanto dal suono che, a detta di molte persone, era assimilabile in tutto e per tutto ad una deflagrazione.

Alle 12.10 il quotidiano locale Sanremonews ha pubblicato la notizia come l’ha appresa, non avendo avuto i giornalisti né il tempo né il modo di verificarla nell’immediatezza, mentre abbiamo in seguito saputo che le indagini le hanno compiute, come abbiamo poi potuto leggere nell’ampio resoconto zretiano, i due “ricercatori” locali che, per meglio accreditare l’attendibilità delle loro seghe mentali miste alle solite farneticazioni, citano altri due “ricercatori” i quali, secondo loro, grazie agli approfonditi studi e alle conoscenze acquisite come ex militari, sarebbero in grado di svelare la vera natura dei boati di Sanremo. C’è il piccolo particolare però: che uno, americano, e l’altro, francese, non vivono in zona, quindi il botto potrebbero solo averlo immaginato, sognato o sentito direttamente, via etere, emesso dallo sfiatatoio posteriore dai due del terrazzino dopo una scorpacciata di fagioli; e bene farebbe la lettrice che ha chiesto che la popolazione venga avvisata per tempo, a pretendere che, tra gli avvisi, venissero inseriti anche quelli relativi agli acquisti di legumi da parte del duo; tuttavia, bisogna riconoscerlo, i terrazzati, riescono abilmente a scoreggiare molto più dallo sfiatatoio mentale che da quello posteriore.

Per concludere: oggi alle 12.14 lo stesso Sanremonews ha pubblicato la secca smentita della Ditta che sta costruendo l’Aurelia Bis che precisa quanto segue: “le esplosioni delle nostre MINE, non vengono avvertite mai in superficie”.

La Ditta in questione conferma l’uso delle mine nel cantiere; il fatto che questa non sia stata la causa del boato non autorizza nessuno a pubblicare come altamente probabili, anzi certe, le illazioni fantascientifiche e cervellotiche come quelle esternate dal solito duo, mentre permangono valide le richieste di informazione preventiva e successiva agli accadimenti, che rientrino comunque nel novero dell’attendibilità e della serietà che, come ben sappiamo, per i fratelli della costa è un impraticabile optional.

Qui di seguito, per chi volesse documentarsi direttamente, gli indirizzi ai quali trovare quanto pubblicato su Sanremonews

http://www.sanremonews.it/it/internal.php?news_code=99490
http://www.sanremonews.it/it/internal.php?news_code=99530
http://www.sanremonews.it/it/internal.php?news_code=99553
http://www.sanremonews.it/it/internal.php?news_code=99585

Se invece volete svagarvi, in vista di un sereno riposo, cosa assolutamente sconosciuta a Str… e Zrt, leggete i commenti su Tanker Enemy e il resoconto dei contatti intercorsi tra il duo e il direttore di Sanremonews.
(L.S.)

LE FOTO DI OGGI:

ore 9.20 - aereo con scietta; altino, così a vista!
ore 10.07 - questo, invece, è altissimo e senza scia!
ore 10.07 - lo stesso, dopo pochi secondi ha già attraversato tutto il campo visivo; si vede perché riflette la luce solare, mentre il rumore era appena percettibile
ore 13.32 - cielo "pennellato"! (non perdo il vizio di pennellare...)
ore 15.48 - anche qui...
ore 16.07 - temperature de estate!
ore 17.53 - uno scorcio dei nostri giardini; le palme abbondano!
ore 19.37 - è già scesa la sera... Buonanotte da WASP

5 commenti:

[G.E.O.] - [Global Evil Organizzation] ha detto...

secondo me il boato che hanno sentito altro non è stato che una pernacchia galattica indirizzata al clown da circo [antonio marcianò] dai propri studenti.

captcha: myode, è un segno!

Vito Tancheroni ha detto...

L'origine del boato (che si è udito fino a 1561 mt ripeto 1561 mt) è proprio il terrazzino multidimensionale dei bros...nella prossima puntata di boyager i dettagli...

Margotti Street ha detto...

Giusto, G.E.O.! Anche gli studenti mangiano fagioli... e da dietro, si sa, le "pernacchie" vengono meglio!

Anonimo ha detto...

Mi fanno pena i genitori dei due cretini, e tremo all'idea che li abbiano contaggiati con le loro paranoie.

anonimoligure ha detto...

Grazie WASP ... una voce seria ed affidabile dalla ridente Sanremo, mi induce a sperare (non solo sperare nè sono convinto) che in misura solo marginale quasi infinitesima la popolazione di Sanremo è colpita da paronoia schizzonfrenica (il 0,003% ovvero 2 persone su 56000 .)))